Pitti Uomo, Save The Duck e l’impegno sociale e ambientale

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 giu. (askanews) - Save The Duck è stata la prima azienda fashion italiana a ricevere la certificazione B Corp, nel 2019, a conferma dell'impegno da sempre profuso nel perseguimento di alti standard sociali e ambientali. Il brand 100% animal-free presenta la collezione Primavera/Estate 2023, ispirata al passaggio dalla frenesia della metropoli alla vita a contatto con la natura. Da un lato colori più classici e rigorosi, come il beige, il nero e il bianco, dal mood cittadino, dall'altro i toni brillanti del rosso, del verde e del viola, passando attraverso nuance più polverose, come il giallo pastello, il verde eucalipto e il lilla. Accanto agli intramontabili carry-over, si fa spazio un filone di ispirazione Western: 4 modelli iconici del brand (il biker, la giacca, la camicia e il gilet) vengono così declinati, sia per l'uomo che per la donna, in diverse combinazioni di colore e arricchiti da inserti in eco-suede, con dettagli in ottone anticato, a richiamare lo stile cowboy yoke. Non mancano le stampe, ironiche e divertenti: dalla print all-over e multicolor con il claim animal-free, a rimarcare il DNA del brand, alla stampa camouflage, in tre diverse varianti, all'effetto light denim, per un look casual e cool. Si aggiungono alla collezione 5 colori fluo (arancione e azzurro per l'uomo, rosa, giallo e verde per la donna) che reinterpretano in chiave divertente i capi basici del brand. Oltre ai classici trapuntati, pratici e ultra leggeri, spiccano capi più eleganti, foderati e senza imbottitura, con finiture opache e logo ton sur ton, che strizzano l'occhio ai trend setter più esigenti. In aggiunta, capi dal taglio oversize, modelli cropped e giacche antipioggia, perfetti per tutti i commuter urbani. A partire da questa stagione, il brand collabora nuovamente con Satoshi Yamane, per la linea premium e tecnologica Pro-Tech. Lo stilista giapponese, che aveva già firmato l'AI20-21 e la PE21 per Pro-Tech, ritorna, per dare vita a una collezione dedicata al pubblico più attento alle tendenze fashion e a chi ricerca capi dalle performance elevate, con l'obiettivo di consolidare questa partnership nel tempo e conferire continuità stilistica a questa linea. Il brand, alla costante ricerca di nuove tecnologie, si riconferma top player nel settore moda per la produzione di capi 100% cruelty-free. La dedizione e il costante impegno nel rispetto dell'ambiente e dei suoi abitanti consentono l'utilizzo consapevole delle risorse a disposizione e creano una spinta sempre maggiore nell'impiego di materiali provenienti da fonti sostenibili. La linea Recycled vede infatti aumentare di stagione in stagione il numero di capi realizzati da PET, ottenuto dal riciclo di bottiglie di plastica. Completa la collezione la linea Kids: iconica e divertente, riprende i capi ever-green della collezione adulto. Accanto all'outerwear, Athleisure, la linea casual e sportiva di Save The Duck, per lui e per lei, vive una stagione di forte espansione in termini di modelli e colori, diventando un asset sempre più rilevante all'interno dell'offerta estiva. La collezione dedica nuova energia al guardaroba basic, che si ritaglia un ruolo fondamentale per costruire il look animal-free della stagione più calda. Felpe, T-shirt, polo e pantaloni jogger in cotone certificato sono ricalibrati nella vestibilità, più confortevole, e rivisitati nei dettagli. Anche il logo Save The Duck trova nuovi spazi sulle linee semplici ed essenziali, con dettagli curati e badge ricamati, che rendono il brand immediatamente riconoscibile. Un nuovo approccio definisce anche la linea Swimwear, che delinea l'identità del costume da bagno maschile con nuovi dettagli - uno tra tutti, il becco in gomma arancione sulla tasca posteriore, distinto richiamo allo stile ironico di Save The Duck. Proposti in due lunghezze diverse, gli shorts da mare si animano di un ricco portfolio di stampe e grafiche. Si aggiungono i costumi da bagno bambino, per un effetto mini-me, e gli shorts per la donna. Sul lato tessuti, l'intera linea swimwear è realizzata in poliestere 4-way stretch riciclato da bottiglie di plastica. A fare da trait d'union con la collezione principale, dei capi ibridi, modellati sulle esigenze della stagione di transizione. Soluzioni miste in maglia-trapuntato combinano l'imbottitura iper-leggera a felpa in misto cotone organico e poliestere riciclato o maglia in poliestere riciclato. Infine, Smartleisure, linea lifestyle di Save The Duck, lanciata con la PE21, continua per la PE23, con una varia scelta di capi ben calibrata tra soluzioni tecniche e fit iper-comodi. Ultrasottili, leggeri e traspiranti, i tessuti sono realizzati in nylon stretch, tenendo fede all'impegno per la circolarità e per la produzione sostenibile del brand milanese. Pratici ed extra comodi in particolare per la mezza stagione, i capi Smartleisure vestono di comfort la vita di tutti i giorni con qualità easy care e non-iron. Top e pantaloni, da indossare in coordinato o a contrasto, danno forma a un look dedicato non solo a smart workers, ma anche a viaggiatori e amanti di uno stile di vita flessibile e un guardaroba facile e dinamico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli