Più bibite zuccherate si bevono e prima si muore

Più bibite zuccherate si bevono e prima si muore (Getty)

L’idea era già da tempo abbastanza diffusa: le persone che bevono due o più bevande zuccherate al giorno hanno maggiori probabilità di morire “giovani” rispetto a chi ne consuma meno di una al mese. Adesso però l’assunto è validato dall’ultimo studio della American Heart Association, il primo ad associare direttamente il consumo di bibite zuccherate con il rischio di morte precoce.

Lo studio

Il team di Harvard ha analizzato le informazioni sulle abitudini di consumo e stile di vita di oltre 100mila persone (uomini e donne americani), raccolte nell’arco di trent’anni. L’indagine ha messo in luce che al maggiore consumo di bevande zuccherate corrispondeva un rischio più alto di morire prematuramente per qualsiasi causa. Nello specifico rispetto a chi afferma di consumarne meno di una al mese, bere da una a quattro bevande zuccherate al mese aumenta il rischio di morte prematura dell’1%, da due a sei a settimana del 6%, da una a due al giorno del 14%, mentre più di due al giorno fanno alzare le probabilità del 21%.

Le malattie cardiovascolari

La causa più ricorrente di morte precoce associata al consumo di bevande zuccherate è da ricercare nelle malattie cardiovascolari. Bere due o più bibite al giorno significa aumentare il rischio di morte precoce per questi disturbi del 31%, e ogni dose supplementare fa alzare le probabilità del 10%. Le donne, si evidenzia nello studio, pare siano più a rischio degli uomini.

Il rischio diabete

Questi risultati sono coerenti con gli effetti avversi noti legati all’elevata assunzione di zuccheri sui fattori di rischio metabolici e con la forte evidenza che bere bevande dolcificate con zuccheri aumenta il rischio di diabete di tipo 2, a sua volta un importante fattore di rischio di morte prematura”, ha commentato Walter Willett, tra gli autori della ricerca. “Tali evidenze forniscono inoltre ulteriore supporto alle politiche volte a limitare il marketing di bevande zuccherate rivolto a bambini e adolescenti e all’aumento delle tasse sulla soda”.

Leggi anche:

Troppe uova? Fanno male al cuore

10 motivi per abbandonare subito i social network

Salute, in Europa nel 2019 moriranno di tumore 1,4 milioni di persone