A Pizzighettone record italiano ricerche Google sul Coronavirus

Mch

Milano, 27 feb. (askanews) - E' Pizzighettone il comune che in Italia conta più ricerche su Google sul Coronavirus. Il paese in provincia di Cremona, poco più di 6mila abitanti, nell'ultima settimana ha registrato la maggior frequenza di ricerche sul Coronavirus, in proporzione al totale delle query su Google tra il 20 e il 27 febbraio 2020. E' quanto emerge dall'analisi dei Trend della società di Mountain View.

Alle spalle di Pizzighettone, si piazzano nella classifica nazionale Stradella, nel Pavese, e Castelleone, 9mila abitanti in provincia di Cremona. Codogno, epicentro del focolaio lombardo, è al nono posto della classifica di Google, con un indice di 85 su 100.

Limitando l'analisi alle città con grandi volumi di traffico svetta Lodi, seguita molto da vicino da Pavia e San Giuliano Milanese. Il primo centro fuori dai confini della Lombardia è Piacenza, ottava nel ranking dei centri più grandi con un indice di 91 su 100. Milano è solo al 32esimo posto.

A livello regionale è la Lombardia a monopolizzare le ricerche su Google dedicate al Coronavirus, seguita da Emilia-Romagna e Marche. Il Veneto, teatro del secondo focolaio, è solo sesto tra le regioni con 80 punti su 100. La prima regione del Sud è la Campania, ottava, e precede la Valle d'Aosta e l'Umbria che chiudono la top ten. La regione con che registra la minor incidenza di ricerche sul Coronavirus è la Sardegna.