Pizzimenti: a "Fvg Strade" affidata manutenzione delle ciclovie

Fdm

Trieste, 19 ott. (askanews) - La manutenzione dell'intera Rete ciclabile regionale (Recir) sarà affidata a Friuli Venezia Giulia Strade. Lo ha stabilito la Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, con l'approvazione dello schema di convenzione che la società controllata dalla Regione stipulerà con gli enti locali o le comunità montane.

"Attualmente la gestione della manutenzione della rete ciclabile è molto frammentata perché si fonda sulle precedenti convenzioni stipulate dalle ex province o dagli enti realizzatori con i Comuni o le comunità montane, pertanto è necessario stabilire standard di servizio omogenei - ha spiegato Pizzimenti -. Assegnando quindi a FVG Strade l'incarico di occuparsi della manutenzione delle piste garantiamo il mantenimento in buono stato di tutte le piste presenti e ne assicuriamo la piena fruibilità sia agli amanti della bicicletta sia ai numerosi cicloturisti che scelgono la pedalata come mezzo per scoprire le bellezze del Friuli Venezia Giulia". L'assessore ha chiarito che "FVG Strade si occuperà sia della manutenzione ordinaria di quella straordinaria attraverso convenzioni di collaborazione con gli enti locali e le comunità montane, che potranno continuare le attività di mantenimento delle ciclovie nei tratti di competenza, con fondi erogati dalla controllata regionale, secondo gli standard stabiliti dalla Regione". Parallelamente a quest'azione l'Amministrazione regionale ha avviato un'attività di riorganizzazione delle piste ciclabili, il cui primo passo è l'identificazione, attraverso un'indagine catastale e tavolare, dell'esatta proprietà dei sedimi delle piste.

In merito, Pizzimenti ha spiegato che "è necessario fare chiarezza su un sistema che al momento appare molto frammentato e poco omogeneo, per poi attuare una revisione che renda più semplice la gestione di queste infrastrutture e consenta di risolvere le problematiche legate all'attuale suddivisione delle proprietà delle ciclovie".