Planetario Roma Capitale aderisce a Festa Solstizio d'Estate

Red

Roma, 19 giu. (askanews) - - In occasione della Festa Nazionale del Solstizio d'Estate, sabato 20 giugno, il Planetario di Roma Capitale vedr i suoi astronomi condurre una diretta web dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri e approfondire i significati antichi e la storia della meridiana presente al suo interno. L'evento capitolino promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con i servizi museali di Ztema Progetto Cultura.

All'interno della Basilica si trova infatti una preziosa meridiana realizzata nel 1701 da Francesco Bianchini su richiesta di Papa Clemente XI, per questo motivo conosciuta anche come Meridiana clementina. Attraverso di essa, poco dopo le ore 13.00 sar possibile visualizzare un momento cruciale della giornata: nel corso del suo apparente cammino diurno, il Sole passer sul meridiano locale e raggiunger il punto pi alto sull'orizzonte, che durante il solstizio d'estate proprio quello massimo. Poter visualizzare quel momento attraverso un'opera d'arte, che coincide anche con un prezioso strumento scientifico, un'occasione che sottolinea la stretta connessione che lega l'arte e la scienza. Gli appassionati potranno inoltre approfondire il tema scientifico e conoscere altre curiosit legate alla meridiana grazie a un video realizzato dagli stessi astronomi e fruibile su YouTube.

La Festa Nazionale del Solstizio d'Estate, che si svolger per l'intera giornata in diretta web, nata dalla collaborazione di Rodolfo Calanca (EANweb - Associazione Borgo di Urania), Paolo Conte (Progetto Theia), Alberto Cora (Osservatorio Astrofisico INAF di Torino) ed Enrico Bonfante (Associazione Scientifica Culturale Empiricamente). Per la prima volta si percorrer? on line tutta l'Italia, da nord a sud, all'inseguimento del Sole nei momenti salienti della giornata: l'alba, la culminazione e il tramonto. L'evento potr? essere seguito da chiunque sulla pagina Facebook e il canale YouTube dedicato.

Dall'alba e fino al tramonto ci si collegher via web con oltre 20 luoghi italiani di interesse storico, archeologico e naturalistico dove i raggi del Sole creano scenari particolari che non si verificano in nessun altro momento dell'anno. A commentare gli "attimi fuggenti" del Sole mentre sfiora monumenti, chiese e altri luoghi unici del nostro Paese saranno esperti che racconteranno anche storie affascinanti e poco conosciute di ciascun luogo.

All'iniziativa hanno aderito varie istituzioni pubbliche e private tra le quali l'Unione Astrofili Italiani, la SAIt (Societ Astronomica Italiana), la Societ Italiana di Archeoastronomia e l'Associazione dei Planetari Italiani.