Plastic tax, Castelli: aiutiamo aziende a convertire produzione

Mda

Milano, 13 nov. (askanews) - "L'equivalente di 33.000 bottigliette di plastica finiscono ogni minuto nel Mediterraneo. E' un dato che non possiamo trascurare. E poi tra due anni l'Europa vieterà l'utilizzo di plastica monouso. Un Paese che è capace di far volare le proprie aziende non arriva a ridosso di una scadenza come questa, ma si prepara prima sostenendo le imprese. Noi lo stiamo facendo con Industria 4.0 e con un credito d'imposta dedicato per il rinnovo di questo specifico genere di apparecchiature". Lo ha detto il Vice Ministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli, intervenendo a Omnibus sulla cosiddetta plastic tax.

"Su questo tema - ha aggiunto - è stato fatto un po' di terrorismo psicologico, ma come Governo stiamo facendo quello che deve fare un Paese responsabile, aiutare le aziende a innovarsi e convertire la produzione. Le famiglie - ha proseguito - sanno già che esistono alternative al monouso. Nei negozi, poi, stanno nascendo angoli dedicati allo sfuso e con il Decreto Clima abbiamo incentivato questo genere di iniziative. Le aziende di settore hanno a disposizione risorse per innovare che gli consentiranno di conquistare asset di mercato che oggi sono ancora liberi. Se non lo facciamo adesso lo faranno altri".