Plastic tax, stangata di oltre 100 euro a famiglia

Plastic tax, stangata di oltre 100 euro a famiglia

Nella bozza della manovra economica è apparsa una lunga la lista di prodotti monouso sui quali si applicherà la plastic tax di un euro al chilo.

La nuova tassa sulla plastica, dalla quale sono escluse quelle compostabili, ha già messo in allarme i consumatori: si teme che i nuovi costi saranno "scaricati" dalle aziende sui consumatori, con le famiglie che rischiano di spendere fino a 138 euro in più, secondo Federconsumatori. Secondo i calcoli del Codacons la “stangata” può arrivare a 165 euro.

VIDEO - Cos’è la plastic tax?

Tra i prodotti tassati, infatti, ci saranno le bottiglie, i sacchetti di verdura e insalata, le vaschette in polietilene per gli alimenti, il tretrapak del latte, i contenitori dei detersivi. A subire la stangata anche il polistirolo, i tappi e le etichette di plastica. Esclusi, oltre alle siringhe, i prodotti riutilizzabili come tanche e contenitori.

La nuova Imu

E’ in arrivo inoltre la “nuova Imu” che unisce Imu e Tasi. L'aliquota base sale dal 7,6 all'8,6 per mille e i sindaci avranno spazio per manovrarla fino a un massimo del 10,6 per mille. La novità è che i sindaci potranno anche decidere di azzerare del tutto l'imposta, scelta possibile finora solo rispetto alla Tasi. E lo potranno fare anche su castelli, ville e abitazioni di pregio che attualmente pagano l'Imu anche se sono prime case.

VIDEO - L’inventore dei sacchetti di plastica voleva “salvare” il pianeta