Pluralismo e libertà: giudizi Fnsi-Usigrai su Vespa inaccettabili

Tor

Roma, 19 set. (askanews) - "Bruno Vespa ha ammesso il suo errore esi è immediatamente scusato. Lo stesso legale della donna intervistata ha espresso apprezzamento per la sensibilità dimostrata dal conduttore di Porta a Porta sottolineando che la frase in questione è frutto di un'affermazione involontaria. È quindi del tutto spropositato l'attacco sferrato dalla Fnsi e dalla Commissione Pari opportunità dell'Usigrai." E' quanto affermano in una nota Elisa Billato ed Americo Mancini della componente Pluralismo e Libertà all'interno dell'esecutivo Usigrai.

"Il professionista Bruno Vespa - aggiungono - non può essere trattato come una sorta di condannato di fronte al suo plotone di esecuzione. Ha dato e dà grande lustro alla Rai. Per questo dissentiamo da giudizi che arrivano quasi a prefigurare una sorta di cancellazione dall'albo dei giornalisti. Le parole - concludono Billato e Mancini - vanno misurate certo, ma da parte di tutti. Non possono essere lo strumento per stilare giudizi sommari ed inappellabili.".