Pnrr: Ciriani-De Carlo (Fdi), 'comuni del Nord penalizzati'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 gen. (Adnkronos) – "I ministri Gelmini, Franco e Giovannini chiariscano quali misure intendono adottare per evitare la palese discriminazione che stanno subendo i Comuni del Nord Italia per gran parte esclusi, anche a causa dei parametri usati per definire la graduatoria, dall'accesso ai contributi da destinare a investimenti in progetti di rigenerazione urbana per gli anni 2021-2026, così come previsto dal decreto del 30 dicembre 2021 pubblicato dal inistero dell’Interno, di concerto con i ministeri dell’Economia e delle Finanze e delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile. Contributi stanziati nell'ambito del Pnrr per 3,4 miliardi di euro". A dirlo il capogruppo di Fratelli d'Italia al Senato, Luca Ciriani, e il senatore di Fdi, Luca De Carlo, coordinatore regionale in Veneto, che a tal proposito hanno presentato un'interrogazione parlamentare.

"Si tratta -aggiungono- di una situazione di grave disparità che riguarda tantissimi progetti che, anche se considerati ammissibili, non sono stati finanziati. Peraltro, tutto ciò è stata denunciato dal presidente dell'Anci, Antonio Decaro, che ha proposto di integrare le risorse con ulteriori 900 milioni circa; mentre, a sua volta, il ministro Gelmini ha annunciato giorni fa che nell'ultima legge di Bilancio era stato approvato un emendamento affinchè i due miliardi residui relativi alle competenze regionali potessero andare a coprire la rigenerazione urbana di chi è rimasto fuori dal Pnrr. Per tali ragioni chiediamo che si provveda celermente a stanziare i 900 milioni per finanziare i 541 progetti ammessi e subito cantierabili, e di verificare la disponibilità dei due miliardi residui relativi alle competenze regionali annunciati dal ministro Gelmini", concludono i senatori Ciriani e De Carlo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli