Pnrr, Comune di Grosseto presenta altri studi di fattibilità

(Adnkronos) - La giunta comunale di Grosseto ha approvato le delibere relative ad alcuni studi di fattibilità che verranno presentati per accedere ai finanziamenti messi a disposizione con il bando di rigenerazione urbana del Pnrr.

"Si tratta di proposte importanti per la nostra città, che speriamo riescano ad essere finanziate con questo bando, in scadenza a fine mese - spiegano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e Riccardo Ginanneschi, assessore ai lavori pubblici – Interventi attesi da lunghi anni, che necessitano di risorse rilevanti per le quali trovare fonti di supporto economico è fondamentale".

Tre gli studi approvati oggi, uno relativo all'ex ospedale della Misericordia in via Saffi, uno alla pista ciclabile in via della Pace e l’ultimo inerente l’ex circolo canottieri di Istia d’Ombrone.

"Per quanto concerne l’immobile di via Saffi – proseguono Vivarelli Colonna e Ginanneschi – dove è presente l’Università, si tratta di un intervento massiccio di adeguamento sismico, impiantistico e di efficientamento energetico per un importo che sfiora i 4,5milioni di euro. Senza stravolgere la struttura, si procederà con importanti azioni di impiantistica e di consolidamento e recupero di locali, sia seminterrati che ai piani superiori, nonché con l’adeguamento della copertura superiore, oggi piana, per renderla conforme al resto del centro storico, al contempo creando una ampia pannellatura solare, adeguata alle esigenze energetiche dell’edificio. Questo permetterà di rendere più fruibile ed allo stesso tempo ecosostenibile l’area del vecchio ospedale cittadino".

"Circa 350mila euro – continua la nota del Comune – sono invece previsti nello studio relativo al completamento della pista ciclabile in via della Pace, nel tratto compreso tra via del Quarnaro e via Aurelia nord, per poter ampliare maggiormente la rete ciclabile cittadini e facilitare ulteriormente la mobilità green anche nell’ambito degli spostamenti urbani".

"L’ultimo intervento che auspichiamo possa trovare spazio nel bando di rigenerazione urbana del Pnrr, è quello molto atteso nella frazione e non soltanto, relativo al recupero dell’area dell’ex circolo canottieri di Istia d’Ombrone: sono necessari circa 2,2milioni di euro per il progetto che abbiamo proposto. Si tratta di un completo restyling degli spazi aperti e dell’immobile con il quale saremmo in grado di offrire nell’area un campo da tennis, una piscina all’aperto con copertura invernale, un campo da basket, oltre che mantenere sull’edificio restaurato la terrazza sul fiume, rendendo inoltre nuovamente sfruttabili i locali del vecchio circolo, con un magazzino canoe, e con uno scivolo funzionale alla discesa in acqua per le tante attività di sport fluviali che potrebbero godere di questo spazio rigenerato".

“Tutti interventi, quindi – concludono il sindaco e l’assessore -di ammodernamento, efficientamento e miglioramento della fruibilità anche green, nel rispetto dell’architettura e del contesto delle aree interessate, che davvero speriamo possano trovare in questo ambito dei fondi Pnrr quel sostegno che meritano, e che l’Ente pubblico in forma autonoma avrebbe difficoltà ad individuare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli