Pnrr: con la crisi di Governo rischiamo di perdere i soldi del Recovery Plan?

Crisi di Governo: rischiamo di perdere i soldi del Pnrr? (REUTERS/Remo Casilli)
Crisi di Governo: rischiamo di perdere i soldi del Pnrr? (REUTERS/Remo Casilli)

I fondi europei del Recovery Plan erano legati con un filo indissolubile al Governo Draghi? E' vero, come ci dicono da giorni i vari leader di partito, che con le dimissioni di Mario Draghi l'Italia rischia di perdere i soldi del Pnrr?
A sostenerlo sono stati per giorni quasi tutti i leader di partito. Come Luigi Di Maio, che ha affermato: "Prima le elezioni si fanno e meglio è, perché almeno cerchiamo di salvare la legge di bilancio. Non credo che salveremo il Pnrr, ma allo stesso tempo dobbiamo provare a salvare la legge di bilancio ed evitare l'esercizio provvisorio". Anche il segretario del Pd, Enrico Letta, ha agitato lo spettro del Pnrr: "Proporrò a tutti partiti in campagna elettorale di firmare un patto, affinché tutti rispettino questo programma e queste scelte, perché questi soldi sono per l'Italia ma sono soldi europei". Alcuni esponenti della Lega, però, hanno definito questi allarmi "una supercazzola". Ma allora, dove sta la verità?

LEGGI ANCHE: Crisi governo, Di Maio: "Non credo salveremo Pnrr"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Crisi di governo, cosa succede adesso? Ecco le misure a rischio rallentamento

Come al solito, la verità sta sempre nel mezzo. Intanto, va sfatato un mito: non è vero che con la caduta del Governo Draghi l'Italia perde i soldi del Pnrr: gli obiettivi legati al primo semestre del 2022 sono stati già raggiunto e la quota di fondi corrispondenti è stata incassata. Certo, se non si riuscirà a raggiungere gli obiettivi da realizzare entro dicembre, si potrebbe rischiare di non accedere ai circa 21 miliardi di euro che dovrebbero essere stanziati una volta che i singoli Paesi avranno raggiunto gli obiettivi concordati. Ma anche questo rischio è, in realtà, limitato. Infatti, nel Recovery Plan si prevede che, qualora "circostanze oggettive" impediscano di raggiungere gli obiettivi prefissati, un Paese può chiedere allla Commissione Europea di modificare il piano per non perdere i finanziamenti. Le elezioni politiche rientrano tra le circostanze straordinarie che potrebbero giustificare una simile richiesta.

LEGGI ANCHE: Il Pnrr per Agroalimentare e Vitivinocolo a rischio dopo la crisi di governo

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Lo Russo "Con caduta Governo a rischio progetti Pnrr"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli