Pnrr e fondi Ue, prospettive e investimenti per l’asse tiburtino

·3 minuto per la lettura

(Adnkronos) - "Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) rappresenta un’occasione unica per il nostro Paese e per la nostra Regione. Nel Lazio arriveranno 15,2 miliardi di euro tra Pnrr, Programmazione Ue e risorse nazionali. Tanti i settori in cui si interverrà, dal mondo del lavoro all’edilizia popolare, dalla sanità ai trasporti. Per quanto riguarda i fondi europei (fuori dal Pnrr) sono state individuate nella nostra Regione alcune zone ammesse a beneficiare alla deroga degli aiuti di Stato: sono 10, tra queste anche l’Asse Tiburtina, comprendente il territorio di Tivoli, nello specifico Villa Adriana, Tivoli Terme, Villanova, Villalba, Bivio di Guidonia, Colle Fiorito, parte del IV Municipio di Roma a ridosso del comune di Guidonia. I fondi interessano una popolazione di più di 75mila abitanti". Così Marco Vincenzi, presidente del Consiglio regionale del Lazio, in vista dell’appuntamento che si svolgerà venerdì prossimo alle Scuderie Estensi di Tivoli (ore 17) con il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il Vicepresidente Daniele Leodori, la Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Marta Leonori, il Segretario regionale del Pd Bruno Astorre, l’Assessore alle Infrastrutture Mauro Alessandri, l’Assessore alle Attività Produttive Paolo Orneli e la Delegata alla Viabilità e Mobilità dell’Area Metropolitana Manuela Chioccia.

Un appuntamento per illustrare le importanti occasioni che arriveranno dall’Unione Europea per il territorio tiburtino. Nel periodo 2012-2018 la zona ha visto una diminuzione del reddito medio imponibile pro capite più marcata rispetto alla media regionale e un forte calo di imprese del settore Logistica e Reti. I contributi stanziati rappresentano "una grande opportunità" per la ripresa di un territorio ricco di realtà legate in larga parte a imprese di piccole e medie dimensioni, che potranno usufruire di un aiuto pari al 20% dell’investimento. La novità di questa deroga è l’ammissione anche delle grandi imprese (più di 250 dipendenti) il cui aiuto potrà arrivare al 15%. Guardando al Pnrr, tra gli assi portanti c’è la salute.

"La nuova sanità sarà più vicina al territorio e alle persone, con l’obiettivo di ridurre le diseguaglianze", ricorda Vincenzi. Il piano per la Provincia di Roma – Asl Roma 5 prevede diversi interventi ambiziosi: 6 ospedali di comunità per un investimento complessivo di 10,6 milioni di euro da realizzarsi a Valmontone, Guidonia, Monterotondo, Subiaco, Genazzano, Vicovaro; adeguamento sismico degli ospedali con un investimento di 15,1 milioni di euro; rafforzamento tecnologico della rete ospedaliera: 2,8 milioni di euro per l’acquisto di 15 grandi apparecchiaturediagnostiche; 22 case di comunità per un investimento complessivo di 14,9 milioni di euro da realizzarsi a: Artena, Valmontone, Colleferro, Gorga, Carpineto, Palombara, Guidonia, Monterotondo, Fonte Nuova, Zagarolo, Palestrina, San Vito Romano, Cave, San Cesareo, Arsoli, Bellegra, Olevano Romano, Subiaco, Vicovaro, Tivoli, Ciciliano, Castel Madama; 7 centrali operative territoriali: investimento complessivo di 2,5 milioni di euro da realizzarsi a: Monterotondo, Palombara Sabina, Guidonia, Tivoli, Subiaco.

La Asl Roma 5 fa un altro passo nel futuro con la realizzazione del Nuovo Ospedale Tiburtino. "Con uno stanziamento complessivo di 159 milioni e 380 mila euro, finanziamento già previsto nella programmazione dell’edilizia sanitaria della nostra Regione, lanciamo un segnale fondamentale a tutti i cittadini della Asl Roma 5. Il nuovo complesso sorgerà in un’area di proprietà della Regione Lazio, nella località di Tivoli Terme, in diretta contiguità con i comuni di Guidonia e Roma", sottolinea Vincenzi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli