Pnrr, Invitalia riapre sportello 'Rinnovabili e batterie'

(Adnkronos) - Dalle 12 del 28 novembre sarà di nuovo possibile chiedere a Invitalia le agevolazioni del contratto di sviluppo per lo sportello 'Rinnovabili e batterie', previsto nell’ambito del Pnrr. Gli incentivi, si legge in una nota, sono rivolti ai progetti coerenti con le finalità dell’Investimento 5.1, sub-investimento 5.1.1 “Tecnologia PV”, 5.1.2 “Industria eolica”, e 5.1.3 “Settore batterie”. La riapertura è prevista dal Decreto 16 novembre 2022 del Ministero delle imprese e del Made in Italy.

Lo sportello resterà aperto fino alle ore 17.00 del 28 febbraio 2023, con una dotazione di circa 358 milioni di euro così suddivisa: 142 milioni per il sub-investimento 5.1.1 “Tecnologia PV”; 58 milioni per il sub-investimento 5.1.2 “Industria eolica”; 157 milioni euro per il sub-investimento 5.1.3 “Settore batterie”.

Nella valutazione, verrà riconosciuta priorità all’idoneità dei progetti a sviluppare le catene del valore nazionali nel settore delle rinnovabili e delle batterie, come meglio dettagliato dal decreto 25 marzo 2022. Su richiesta dell’impresa, e per programmi di sviluppo da realizzare sull’intero territorio nazionale, sarà possibile richiedere le agevolazioni previste dal regime di aiuto SA.102702 (2022/N) “Investimenti in favore di una ripresa sostenibile”, autorizzato nell’ambito della sezione 3.13 del Quadro temporaneo di aiuti nell’emergenza Covid. Eventuali domande rimaste in compilazione nell’ambito del precedente sportello verranno annullate. Potranno essere ripresentate attraverso la piattaforma web di Invitalia sulla base delle condizioni previste dal Decreto 16 novembre 2022.