Pnrr, Lamorgese firma con Bonomi protocollo legalità: "Schermare soldi dalle mafie"

(Adnkronos) - La ministra dell'Interno Luciana Lamorgese e il presidente di Confindustria Carlo Bonomi hanno sottoscritto un protocollo di legalità al Viminale per rafforzare l’impegno comune contro le infiltrazioni criminali nell’economia e tutelare più efficacemente il sistema d’impresa. La ministra ha sottolineato la necessità di l''lavorare insieme cercando di operare secondo i principi di legalità'' cosa che ''incide sullo sviluppo del nostro Paese''. ''Oggi servono ancora di più i principi dell'antimafia - ha spiegato - La mafia si sconfigge andando a verificare il percorso del denaro e il nostro obiettivo è che il denaro venga schermato dalle organizzazioni criminali e mafiose''.

''Il fatto di voler firmare un protocollo antimafia in un momento particolare come quello attuale, con i fondi dell Pnrr arrivati e con quelli che arriveranno, comporta impegno e senso di responsabilità da parte di tutti - ha detto Lamorgese - E' un protocollo, che abbiamo messo in campo a seguito di una lacuna normativa che era stata rilevata dal Consiglio di Stato. Con una norma abbiamo introdotto il ricorso alla documentazione amministrativa anche nei rapporti tra privati''.

''Inoltre il ministero dell'Interno ha introdotto già da tempo - ha aggiunto - il rating di legalità: un sistema premiale nei confronti di aziende che seguono determinate regole. Le imprese così vengono inserite in protocolli di legalità, prendono dei punteggi per avere un'agevolazione nell'accesso al credito. Solo un percorso di questo genere, agevolato anche dal protocollo che firmiamo oggi, consentirà alle imprese di accedere alla banca nazionale antimafia del Viminale. E' un ulteriore tassello che serve per ridare un senso di legalità alle imprese e lo sviluppo del nostro paese che è quello che noi vogliamo e a cui dobbiamo lavorare incessantemente proprio per la realizzazione dei progetti del Pnrr''.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli