Pnrr: Meloni, 'vanno fatti aggiustamenti, sì a clausole per includere Pmi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 nov. (Adnkronos) – "Il Pnrr è una grandissima occasione ma c'è un tema di strategia. Io sono stata contestata perché mi ostinavo nel dire che ha bisogno di un tagliando e lo ha per una banale ragione: il contesto in cui ci troviamo ad operare è diverso rispetto a quello in cui il Pnrr è stato scritto. Il costo del lavoro è aumentato del 30%: se qualcuno pensa di non poterlo affrontare questo problema comunico che le gare andranno deserte, ovvio che serve un aggiustamento da questo punto di vista". Lo afferma il premier Giorgia Meloni intervenendo all'assemblea nazionale di Confartigianato. Il presidente del Consiglio annuncia la volontà di "introdurre clausole affinché le Pmi non vengano escluse" dal Pnrr. E insiste sulla necessità di apportare modifiche perché "sono cambiate le priorità. Oggi c'è quella energetica che non può non essere ignorata", dunque "ci sono sicuramente aggiustamenti che vanno fatti".