Pnrr, per lo Spazio previsto investimento da 1,2 miliardi di euro

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 apr. (askanews) - Nel Piano nazionale di ripresa e resilienza c'è posto anche per lo Spazio, con la previsione di un investimento di 1,29 miliardi di euro per tecnologie satellitari e economia spaziale.

La misura si trova nella prima delle sei missioni in cui si articola il documento trasmesso dal governo al Parlamento e dedicata a "Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura" a cui sono destinati complessivamente 40,73 mld di euro. La missione si articola in tre componenti: digitalizzazione, innovazione, sicurezza nella PA a cui vanno 9,75 mld; digitalizzazione, innovazione e competitività nel sistema produttivo con una dotazione di 24,30 mld e in cui si colloca l'investimento per lo Spazio; turismo e cultura a cui sono destinati 6,68 mld.

L'investimento in favore delle tecnologie spaziali si colloca, come detto, nella componente 2 della prima Missione che - come si legge nel PNRR - ha l'obiettivo di promuovere l'innovazione e la digitalizzazione del sistema produttivo e supporta, con interventi mirati, i settori ad alto contenuto tecnologico e sinergici con iniziative strategiche Europee (ad es. tecnologie satellitari) che possono contribuire allo sviluppo di competenze distintive.

"Allo spazio - si legge nel PNRR - è ormai ampiamente riconosciuto il ruolo di attività strategica per lo sviluppo economico, sia per il potenziale impulso che può dare al progresso tecnologico e ai grandi temi di 'transizione' dei sistemi economici (ad es. anticipazione delle implicazioni del cambio climatico tramite l'osservazione satellitare), sia per la naturale scala continentale/europea che ne contraddistingue l'ambito di azione e di coordinamento degli investimenti. Analizzando il contesto di mercato globale e le caratteristiche dell'industria spaziale italiana è stato prodotto un Piano Nazionale volto a potenziare i sistemi di osservazione della terra per il monitoraggio dei territori e dello spazio extra atmosferico e a rafforzare le competenze nazionali nella space economy. Il Piano Nazionale include diverse linee d'azione: SatCom, Osservazione della Terra, Space Factory, Accesso allo Spazio, In-Orbit Economy, Downstream. Le risorse stanziate dal PNRR - si evidenzia - copriranno una quota degli investimenti definiti per queste linee di intervento".