Pnrr, progetti per 183 mln alla Città metropolitana di Bari e ai 41 i Comuni dell'area

(Adnkronos) - Progetti per un totale di 183 milioni di euro, presentati dalla Città metropolitana di Bari per tutti e 41 i Comuni dell'area, sono stati ammessi a finanziamento nell'ambito del bando nazionale ''Piani Integrati, Bei, Fondo dei fondi - M5C2 – Intervento 2.2 b)'' del Pnrr, promosso dal Ministero dell'Interno (Dipartimento per gli affari interni e territoriali). Si tratta in tutto di 48 interventi, suddivisi in due proposte denominate ''Identità è Comunità'' e ''Verde Metropolitano''. Con decreto firmato il 22 aprile scorso il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, insieme al ministro dell'Economia e Finanza, ha assegnato le risorse ai soggetti attuatori dei 31 piani urbani integrati finanziati, presentati dalle varie Città metropolitane. Nello specifico, le progettualità riguardano investimenti per il miglioramento di ampie aree urbane degradate per la rigenerazione e la rivitalizzazione economica, con una particolare attenzione alla creazione di nuovi servizi alla persona e alla riqualificazione delle infrastrutture.

''Siamo molto contenti di questo nuovo traguardo raggiunto dalla Città metropolitana che, anche in questo caso, premia una progettazione collettiva e una attività di co-pianificazione portata avanti in questi anni con tutti i 41 Comuni - commenta il sindaco metropolitano, Antonio Decaro -. Arrivano, quindi, nuove risorse per più di 180 milioni di euro che serviranno a supportare progetti di riqualificazione in tutta l'area metropolitana con l'obiettivo di aumentare la superficie verde, riportare in vita alcuni dei nostri edifici e luoghi più belli diffusi nei Comuni. Continuiamo a lavorare in sinergia per favorire lo sviluppo dell'intero territorio metropolitano consapevoli di essere ormai un'unica comunità che cresce insieme nell'ottica della sostenibilità, della valorizzazione paesaggistica e dell'attrazione turistica''.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli