Pnrr, Upi a cabina regia: occasione di crescita per tutti i territori

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 dic. (askanews) - "Il primo rapporto sull'attuazione del Pnrr che il presidente del Consiglio Mario Draghi ci ha illustrato dà atto del grande lavoro svolto fin qui per impostare nel migliore dei modi possibili le basi per l'avvio dell'attuazione del Pnrr. E' motivo d'orgoglio per l'Italia che si sia riusciti a realizzare nei tempi stabiliti dall'Europa le prime 51 missioni, e in questo risultato molto ha giocato lo spirito di forte condivisione e collaborazione tra Governo, Regioni, Province e Comuni. Uno spirito che ha caratterizzato fin dall'inizio l'attuazione del PNRR e che, come ha sottolineato il Presidente Draghi, dovrà mantenersi fino al 2026". Lo ha detto il presidente dell'Unione Province Italiane, Michele de Pascale, intervenendo alla prima riunione della Cabina di Regia PNRR allargata ai rappresentanti di Regioni, Province e Comuni, alla presenza del premier Draghi.

"Abbiamo raggiunto risultati importanti la cui portata non è limitata al solo PNRR, come la Riforma della PA e le altre misure messe in campo insieme al Ministero della Funzione pubblica per rafforzare la capacità amministrativa degli enti: uno dei nodi che era più urgente risolvere. Come Province, insieme ai Comuni e alle Regioni, avevamo chiesto di essere messi nelle condizioni di efficienza per potere affrontare questa sfida e le risposte che fin qui abbiamo avuto sul fronte del personale, delle risorse e delle riforme mostrano la piena attenzione del Governo Draghi alle istanze dei territori. D'altronde", ha detto de Pascale rivolgendosi al Presidente del Consiglio e ai Ministri presenti.

"Avremo vinto la sfida del PNRR se riusciremo a restituire al Paese una crescita strutturale a sostegno di tutti i territori, in grado di risolvere le diseguaglianze che oggi attraversano l'Italia da Nord a Sud, e ad assicurare sostegno all'Italia strategica, che non è concentrata in poche aree ma è diffusa nelle Province", ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli