Pochi tricolori a San Giovanni, bandiere partiti invadono piazza

webinfo@adnkronos.com

Il tricolore ha lasciato il posto alle bandiere dei tre partiti di centrodestra, in piazza San Giovanni. Già migliaia di persone di fronte al palco, dietro le transenne, in attesa degli interventi. La piazza presenta colori a macchia di leopardo, al centro quelle bianca e azzurra con la fiamma tricolore di Fdi, poco in là tanti leoni di Venezia dei leghisti veneti, e poi quelle della 'Lega per Salvini - premier'. 

Il palco, come svelato ieri presenta la scritta 'una patria da amare e difendere', ma anche 'prima gli italiani' e il logo della Lega sulla sinistra. Folla molto composta sotto il sole, che però non ha risparmiato fischi e cori contro Gad Lerner, appena passato sotto il palco (ma prima duramente contestato da alcuni manifestanti appena entrato i piazza, con urla e inviti a lasciare San Giovanni). Ora la musica riempie la piazza, dopo  la proiezione, sul palco, di volti e parole dei nemici della piazza del centrodestra, dal premier Conte, a Luigi Di Maio e a Matteo Renzi, che è stato il meno contestato.