"Pochi voli per il covid: ero pilota, ora sono fattorino. Su LinkedIn sprono all'ottimismo"

Marzia Papagna
·Digital Media e wedding blogger
·2 minuto per la lettura
(Photo: Patrick Pawelczak)
(Photo: Patrick Pawelczak)

Regola numero: continuare a vivere felice. Per superare le mille difficoltà della pandemia c’è chi usa l’umorismo unito a una buona dose di coraggio, di positività e di spirito di adattamento. Come fa Patrick Pawelczak. É un giovane pilota di 33 anni di origini polacche, da circa dieci anni vive con la sua famiglia a Barcellona: una moglie e due bambine di nove e di due anni e mezzo. Dal 2016 ha lavorato prima come formatore per giovani piloti, poi a bordo dei boeing della Go2Sky, una piccola compagnia area partner di operatori più noti come Air Berlin o Norwegian Air Shuttle. A causa della pandemia e del conseguente crollo dei voli, Patrick non vola più dallo scorso aprile. Daniel Ferjancek, CEO della compagnia Go2Sky, ci ha comunicato alcuni dati significativi: 571 voli totali nel 2020, 4426 nel 2019, con una perdita nell’anno appena passato di oltre 6 milioni di euro.

Patrick Pawelczak (Photo: Patrick Pawelczak)
Patrick Pawelczak (Photo: Patrick Pawelczak)

“Volare è la mia più grande passione - dice al telefono Patrick - i primi due mesi della pandemia, fermo a casa, non sapevo cosa fare”. Ci racconta che quando tutto è iniziato ha avuto molta paura, era preoccupato per la salute dei suoi genitori e della sua famiglia, non pensava altro se non come evitare il rischio del contagio. I giorni passavano e lui, pian piano, non era più lo stesso. “Non dormivo, ero nervoso e ho anche pianto!”, confessa. Gli mancava il suo lavoro, viveva una condizione sospesa tra paura e incertezza. E pensa ai suoi 160 colleghi: “Sapevo di non essere il solo, i ristoratori e tutti quelli che lavorano nel turismo vivono in questa situazione”. Ma in lui qualcosa è cambiato.

Lo ha spiegato in un post su Linkedin dove mette a confronto tre immagini che rappresentano il cambio radicale della sua vita professionale: prima pilota, poi fattorino per Amazon, poi muratore. Gioca con le parole ‘pilota’ e ‘paleta’, riferendosi alla caz...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.