Poker di donne sul tavolo Fi, agosto di impegni per le 4 big

webinfo@adnkronos.com

di Valentina Marsella e Cristiano Fantauzzi  

Mentre in Forza Italia, dopo lo strappo con Giovanni Toti, prosegue il dibattito interno sul futuro del partito fondato da Silvio Berlusconi e sulla sua apertura all''Altra Italia' in una grande federazione, le big da sempre simbolo della compagine azzurra si danno da fare per non ammainare la bandiera e, anzi, rilanciare con le iniziative politiche di forte impatto sociale. Vacanze a scartamento ridotto almeno per il poker di donne formato dalle due capogruppo di Fi al Senato e alla Camera, Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini (entrambe nominate da Berlusconi nel nuovo Coordinamento di presidenza), dalla presidente della commissione bicamerale sull'Infanzia, Licia Ronzulli, vice presidente dei senatori azzurri. E infine Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e ormai ex coordinatrice azzurra. Indicata da Berlusconi nel nuovo coordinamento, la parlamentare ha rifiutato la prosecuzione dell'incarico.  

Intanto però la vicepresidente della Camera non batte in ritirata e dopo un intenso periodo di impegni istituzionali nel presiedere i lavori d'aula e politici (visita a casa rifugio per donne vittime di violenza, e poi al carabiniere ferito a Terni), punta dritto al suo ultimo impegno ufficiale prima della pausa estiva. Mercoledì prossimo alle 11.30 sarà in visita alla cooperativa 'Il Forteto' a Vicchio in provincia di Firenze, teatro di abusi e molestie nei confronti di minori e disabili, oggetto di vicende giudiziarie e al centro di tre commissioni di inchiesta regionale e nazionale. Dopo aver incontrato e ascoltato le vittime, alle 12.30 sarà in conferenza stampa sempre presso la cooperativa.  

Sempre rivolto alla tutela dei minori è il tour che vedrà protagonista Licia Ronzulli, che visiterà le case famiglia e i tribunali dei minori in tutta Italia. Il tour, come ha reso noto la stessa presidente della commissione Infanzia, si inserisce nel quadro di un impegno più ampio di cui, "in questo particolare momento, dopo i recenti accadimenti, si ha estremo bisogno". Evidente il riferimento all'inchiesta sui fatti di Bibbiano, che ha riacceso i riflettori sulle procedure degli affidi, per la cui riforma proprio Ronzulli si batte da tempo. 

Ma questo non esaurisce gli impegni di Ronzulli: in agenda, prima del 15 agosto, in Puglia una serrata scaletta di incontri con gli operatori balneari per affrontare le problematiche del settore e, dopo Ferragosto, sempre in Puglia, altri due incontri: con esponenti dell’imprenditoria locale e poi con gli agricoltori. Missione migranti invece per la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini, che domani sarà a Lampedusa per incontrare gli uomini e le donne della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera, impegnati quotidianamente nelle operazioni di soccorso in mare e nel contrasto all'immigrazione clandestina. Prima visiterà la tenenza della Guardia di Finanza e successivamente sarà presso il molo Favaloro per salutare gli equipaggi delle Unità navali.  

Poi l'imbarco su un pattugliatore per un briefing sulle operazioni della Guardia di Finanza in mare e infine all'ufficio circondariale marittimo della Guardia Costiera: incontro con i militari e poi a bordo di una motovedetta impegnata per le attività di soccorso in mare. Domenica di lavoro, quindi, alla vigilia di una settimana impegnativa in aula (dl sicurezza e mozione Tav), e che prevede una conferenza stampa martedì con i coordinatori regionali azzurri e i sindaci delle zone terremotate di Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo. 

Non resta in disparte Mariastella Gelmini. La capogruppo di Fi alla Camera ha un'agenda densa. Già domani sarà al Lignum Summer Art 2019 a Edolo (Brescia), dove incontrerà gli artigiani. Oltre alle iniziative ancora da rifinire, a metà agosto sarà a Cagliari per un incontro con il mondo produttivo e successivamente, il 22, parteciperà al Meeting di Rimini. In agenda anche, per il 25 agosto, l'incontro con gli agricoltori alla fiera agricola di Puegnago sul Garda.