Polemica in Puglia dopo l'appello ai criminali del candidato di Cerignola

·1 minuto per la lettura

AGI - Un candidato a Cerignola, comune sciolto per mafia del Foggiano, ha lanciato un appello alla criminalità locale perché non si intrometta nella politica.

"Lasciate a noi politici almeno un settore, quello della politica e dell'amministrazione del Comune", afferma Michele Romano, canditato a consigliere comunale per la coalizione che sostiene il sindaco di centrosinistra Francesco Bonito, in un video postato su Facebook che lui stesso ha poi definito "sacrastico".

L'esito del voto minuto per minuto

"Anche noi dobbiamo campare, anche noi abbiamo famiglia, noi non vogliamo entrare nei vostri affari ma anche voi non dovete entrare nei nostri affari", aveva aggiunto Romano che ha poi rimosso il video, scusandosi, dopo le polemiche sollevate dal centrodestra.    

"È evidente che col video faccio sarcasmo e d'altra parte non potrebbe essere diversamente, in considerazione delle mie nette prese di posizione nei confronti dei fenomeni criminali", ha assicurato il candidato. Il video era stato nel frattempo segnalato dal commissario regionale di Forza Italia, Mauro D'Attis, al prefetto di Foggia: "Se è uno scherzo, è di pessimo gusto. Ma se non lo è, lui e chi l'ha candidato dovrebbero sparire subito dalla scena politica", ha affermato l'esponente del centrodestra. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli