Polemica sul carnevale, al 'rogo' statua di Brigitte Macron

Una statua in cartapesta con l'effigie di Brigitte Macron è stata bruciata a conclusione della manifestazione del carnevale indipendente, a Nizza; e il gesto ha scatenato polemiche su media e social.

Lo riferisce il quotidiano locale Nice-Matin, precisando che il gesto provocatorio è stato compiuto nella centralissima piazza Garibaldi domenica 8 marzo, mentre a Parigi la first lady partecipava ad una marcia per la giornata internazionale dei diritti delle donne.

Dura reazione dal sindaco di Nizza, Christian Estrosi, che con un tweet ha condannato "un atto commesso in piena giornata delle donne, che copre di vergogna i suoi autori".

Uno degli organizzatori del carnevale indipendente è Michael Albin, esponente del sindacato Cgt nella categoria ferrovieri, uno dei gruppi più agguerriti contro la controversa riforma delle pensioni, in esame al Parlamento.

"Non è la prima donna ad essere carbonizzata. è all'immagine del governo, è emblematico. A Parigi dei poliziotti hanno attaccato delle donne. Se non lo avessero fatto non avremmo bruciato la 'regina'" ha reagito Albin, che non era presente in piazza al momento dell'accaduto.

Il carnevale ufficiale di Nizza, il più celebre in Francia, è stato sospeso a causa dell'epidemia di coronavirus