Polemiche per il concerto di Cristina D'Avena a Rieti: presenti 4mila persone

·2 minuto per la lettura
Cristina D'Avena
Cristina D'Avena

Bufera mediatica per il concerto di Cristina D’Avena, la regina italiana delle sigle dei cartoni animati, tenutosi a Rieti, comune dell’alto Lazio, giovedì 2 settembre. Per l’evento, circa 4mila persone si sono ritrovate per ballare sulle note della celebre cantante, ignorando le regole di distanziamento anti-Covid-19.

Rieti, assembramenti per il concerto di Cristina D’Avena: l’allarme dato dal deputato Anzaldi

L’allarme è scattato per un tweet del deputato di Italia Viva Michele Anzaldi: “A Rieti 4mila in piazza senza distanziamento al concerto di Cristina D’Avena alla Fiera del Peperoncino: chi l’ha autorizzato? Perché non ci sono stati controlli? Quello che si temeva si è verificato, allarmi rimasti inascoltati. Viminale e Ministero Salute dicano chi ha sbagliato”.

Rieti, assembramenti per il concerto di Cristina D’Avena: 450 i posti a sedere previsti

Per il concerto di Cristina D’Avena, svoltosi all’interno dell’area fiere, erano previsti 450 posti a sedere, ma migliaia di persone si sono radunate lì intorno. Il fatto ha portato a temere che lo spettacolo potesse trasformarsi in un veicolo di contaglio per il Covid-19, ma il verificarsi di questa ipotesi sembra per fortuna abbastanza difficile. Per accedere all’area fiere, nonostante lo spazio sia all’aperto, è necessario avere il Green pass e indossare la mascherina. È stata inoltre allestita una zona dove effettuare tamponi a un prezzo ridotto, gratuiti per i più giovani. Sembra improbabile anche che la folla immortalata nei pressi nel concerto possa trasformarsi in una bomba virale.

Lo stesso Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, si è complimentato con gli organizzatori: “È incoraggiante tornare a vedere manifestazioni come questa e soprattutto la partecipazione ordinata e festosa di tanta gente. Certo, manteniamo l’osservanza delle regole indossando la mascherina e accedendo con il nostro Green pass. Ma è un bellissimo segnale di ripresa, reso possibile dal rispetto delle regole: da parte degli organizzatori e di tutti i partecipanti, che desidero ringraziare per il senso di responsabilità e collettività”.

Rieti, assembramenti per il concerto di Cristina D’Avena: annullato il concerto di Briga

Nonostante l’introduzione del Green pass, gli assembramenti rimangono vietati e, in seguito alle polemiche rimbalzate sui social, gli organizzatori della fiera hanno annullato il concerto del cantautore Briga, previsto per venerdì 3 settembre. “La decisione è stata presa d’intesa con le autorità di pubblica sicurezza. La fiera campionaria prosegue nel pieno rispetto della normative anti-Covid e delle prescrizioni assegnate dalle autorità”, hanno specificato.

Leggi anche: Napoli, scoppia focolaio in un campo ROM di Giugliano: 82 i positivi

Leggi anche: Obbligo vaccinale, per il sottosegretario Sileri: “Ora non serve”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli