Polillo apre su esodati: Accordi possono essere nulli

Roma, 1 apr. (LaPresse) - "Gli esodati hanno firmato un accordo con le aziende; se cambiano le condizioni che hanno legittimato quell'accordo, secondo i principi generali dell'ordinamento giuridico, possono chiedere che quell'accordo sia nullo". Così il sottosegretario all'economia Gianfranco Polillo, intervenendo a In Onda, il programma di approfondimento de La7 condotto da Luca Telese e Nicola Porro. "Esodati? L'erba voglio non cresce neanche nel giardino del re - ha aggiunto - Il problema, però non potrà essere ignorato".

"Io non so quelle che saranno le soluzione legislative prese - spiega il sottosegretario Polillo - questo Governo ha fatto dell'equità uno dei cardini della sua azione politica e non lasceremo per strada delle persone che non hanno nessuna colpa rispetto agli accordi che hanno sottoscritto con le aziende. Questo Governo - conclude Polillo - né quelli futuri potranno ignorare la loro situazione". Sull'ipotesi dell'abolizione della norma che obbliga gli esodati a non lavorare, Polillo ha dichiarato di poter dire "da adesso che il Ministro dell'economia non si opporrà ad una norma di questo genere, in Parlamento ci sono orecchie sensibilissime su questo".

Ricerca

Le notizie del giorno