Politico: sciopero Gm, interviene Trump (che sta con i... -3-

A24/Pca

New York, 17 set. (askanews) - Poi, a maggio, Trump aveva scritto su Twitter: "Grandi novità per l'Ohio! Ho appena parlato con Mary Barra, Ceo di General Motors, che mi ha informato che Gm venderà a Workhorse [società statunitense, ndr] le sua bellissima fabbrica di Lordstown, dove hanno intenzione di costruire camion elettrici. Gm spenderà anche 700.000.000 di dollari in Ohio in tre posti differenti, creando altri 450 posti di lavoro".

Le trattative tra General Motors e United Auto Workers sono ricominciate ieri. Secondo gli analisti di Bank of America, citati dalla Cnbc, lo sciopero - il primo dal 2007 - potrebbe costare a Gm fino a 90 milioni di dollari al giorno.

Non è un caso che Trump tenga particolarmente alla fabbrica di Lordstown: l'Ohio è uno Stato fondamentale per le elezioni presidenziali statunitensi. Dal 1944, solo un presidente è stato eletto senza aver ottenuto la vittoria nel Buckeye State. Nel 2016, Trump ha vinto con il 51,7%, contro il 43,6% della rivale democratica, Hillary Clinton.