Politkovskaja ricordata al Maxxi di Roma in un reading di scrittori per la Festa dell'Europa il 9 maggio

(Adnkronos) - "Io vivo la vita, e scrivo ciò che vedo", così afferma Anna Politkovskaja, giornalista celebre per i suoi coraggiosi reportage sulle violazioni dei diritti umani in Russia, a causa dei quali è stata assassinata a Mosca nel 2006.

In occasione della Festa dell’Europa, lunedì prossimo 9 maggio il Museo nazionale delle arti del XXI secolo e l'Accademia Molly Bloom -in collaborazione con la casa editrice Adelphi- dedicano una giornata alla grande giornalista russa e al suo libro "La Russia di Putin" (Adelphi 2005, traduzione a cura di Claudia Zonghetti), destinato a restare memorabile per la maestria e l'audacia con cui racconta storie pubbliche e private della Russia soffocata dal regime.

Alla maratona di lettura partecipano artisti, attori, giornalisti e scrittori, tra cui Edoardo Albinati, Camilla Baresani, Pierluigi Battista, Serena Bortone, Raffaella Chiodo Karpinsky, Leonardo Colombati, Annalisa Cuzzocrea, Diamante D’Alessio, Francesca d’Aloja, Diego De Silva, Giuseppe Di Piazza, Flavia Fratello, Cristiano Godano, Maria Latella, Marco Lodoli, Monica Maggioni, Vito Mancuso, Nerì Marcorè, Giovanna Melandri, Myrta Merlino, Sandra Petrignani, Marino Sinibaldi, Elena Stancanelli, Nadia Terranova, Alice Urciuolo, Giorgio Zanchini e molti altri

L'evento si terrà dalle 18 alle 20 al Maxxi. Perché la sua voce libera oggi possa risuonare forte, per raccontarci la voglia di libertà di un popolo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli