Polizia arresta rapinatore seriale di farmacie a Milano

Red-Alp

Milano, 7 mar. (askanews) - Gli investigatori del commissariato Comasina hanno posto in stato di fermo un pluripregiudicato italiano di 43 anni, perché indiziato di una serie di rapine compiute tra il novembre 2017 e il febbraio scorso ai danni di una farmacia.

Il 19 febbraio scorso, un poliziotto della squadra mobile libero dal servizio, aveva sorpreso un rapinatore, Valentino P., nella farmacia "Lloyd" di via Carli e lo aveva fatto arrestare. L'agente aveva anche individuato sul posto un altro noto pluripregiudicato che in quell'occasione faceva da palo al complice ma che era riuscito a fuggire. Sulle sue tracce si sono messi allora i poliziotti della squadra investigativa del commissariato Comasina che hanno raccolto una serie di elementi che portavano a ritenere che l'uomo, conosciuto come "Cheto", potesse essere l'autore di altre quattro rapine, compiute il 16 novembre 2017, il 13 e il 31 gennaio, e il 6 febbraio scorsi nella farmacia comunale "Lloyds" di via Murat. Il 43enne è risultato anche destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione con sospensione, emesso dalla procura di Vercelli.

Il balordo era solito dormire sulle panchine di piazza Leonardo Da Vinci perché era stato cacciato di casa dai genitori esasperati dai suoi comportamenti criminali. I poliziotti hanno quindi chiesto all'anziana coppia di contattarlo chiedendo di presentarsi a casa e appena il 43enne è arrivato lo hanno bloccato: indosso aveva gli abiti usati nelle rapine. Messo alle strette, ha ammesso di essere l'autore di tre delle quattro rapine compiute in via Murat.