Polizia Berlino arresta "cannibale" dopo osso umano in un parco

Dmo
·1 minuto per la lettura

Roma, 20 nov. (askanews) - La polizia di Berlino ha arrestato un uomo sospettato di omicidio con movente sessuale e di cannibalismo. L'arresto è maturato in seguito al ritrovamento di un osso umano in un parco nel nord della città. Secondo gli esperti forensi le ossa che sono state ritrovate dopo le ricerche nell'area appartegono a un uomo di 44 anni scomparso due mesi fa. I cani poliziotto hanno condotto la polizia all'appartamento del sospettato che secondo i media tedeschi è un professore di matematica di 41 anni. Le ossa della vittima sono state trovate in un parco di Buch lo scorso 8 novembre da alcuni passanti. Un poliziotto ha detto al quotidiano BZ che una delle ossa "era completamente priva di carne" e ci sono altri indizi "che ci lasciano fortemente sospettare che Stefan T sia stato vittima di un cannibale". Il sospettato, indicato soltanto come Stefan R, ha visitato "molte chatroom internet", secondo l'agenzia Dpa. La vittima, Stefan T, ingegnere elettrico, aveva lasciato il suo appartamento poco dopo mezzanotte del 5 settembre. I suoi conquilini ne hanno denunciato la scomparsa. I media tedeschi stanno paragonando il caso a quello di Armin Meiwes, cannibale tedesco condannato all'ergastolo nel 2006. Meiwes incontrava le sue vittime nelle chat virtuali per persone interessate al cannibalismo e poi filmava gli omicidi.