Polizia locale Milano, ad agosto 10 arresti per spaccio droga

Mda

Milano, 29 ago. (askanews) - La Polizia locale di Milano ha eseguito nel mese di agosto dieci arresti per detenzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, nel corso delle attività di controllo del territorio portata avanti dall'Unità contrasto stupefacenti.

Gli arresti, in flagranza di reato, sono stati eseguiti durante sette diversi interventi nel corso di questo mese e hanno portato al sequestro di 67,91 grammi di metanfetamina, meglio conosciuta come shaboo, 160,82 grammi di cocaina, 1,97 grammi di marijuana, 2,07 grammi di ecstasy, 180,28 grammi di hashish e 18 grammi di ketamina.

Le misure sono state eseguite a carico di sette cittadini di origine cinese, di cui tre minori, un cittadino originario del Gambia, un cittadino egiziano e uno marocchino.

Nella prima operazione, completata il 6 agosto, sono stati coinvolti due minori che sono stati intercettati in piazzale Maciachini, luogo dove presumibilmente portavano avanti la loro attività di spaccio, e sono stati seguiti dagli agenti fino a via Imbonati, dove sono stati perquisiti e trovati in possesso degli stupefacenti. Stesso copione il 7 agosto durante la seconda operazione: un cittadino gambiano che spacciava nel parchetto all'incrocio tra via Demetrio Cretese e via Branda Castiglioni è stato seguito e perquisito con esito positivo. Tre arresti sono stati eseguiti il 13 agosto a carico di tre cittadini di origine cinese, di cui una donna, che in un appartamento di via Bruni confezionavano e vendevano dosi di shaboo e ketamina. Il 14 agosto è stata la volta di un cittadino marocchino arrestato otto anni fa per lo stesso reato. Il 16 agosto un cittadino egiziano è stato sorpreso dai 'ghisa' mentre scambiava cocaina in cambio di denaro con diversi clienti. Lo scorso 23 agosto, poi, un cittadino di origine cinese è stato arrestato davanti a uno stabile di via Cabella, all'interno del quale portava avanti la sua attività di spaccio. Infine, il 28 agosto è stato arrestato un altro minore di origine cinese trovato in possesso di ketamina che ha cercato di scambiare per sale da usare da cucina.

"Anche ad agosto - ha dichiarato la vicesindaco Anna Scavuzzo - prosegue l'attività di controllo del territorio da parte della Polizia locale che ha conseguito risultati importanti nella battaglia contro lo spaccio di stupefacenti. Proseguiremo in questa direzione con sempre maggiore convinzione, consapevoli che si tratta di un fenomeno diffuso e che è necessario non abbassare la guardia".