Polizia scopre resti di uno dei 43 studenti scomparsi nel 2014

Pie
·2 minuto per la lettura

Roma, 8 lug. (askanews) - Gli investigatori messicani hanno trovato un frammento di osso appartenente a uno dei 43 studenti insegnanti scomparsi in Messico nel 2014. Lo ha riferito l'ufficio del procuratore generale citato dalla Reuters. Il rapimento e l'uccisione di 43 studenti del Collegio degli insegnanti rurali di Ayotzinapa, nel settembre 2014, avevano colpito la reputazione del Messico diventando un simbolo del fallimento del Paese nell'affrontare la violenza cronica delle bande e la corruzione. Il presidente Andres Manuel Lopez Obrador si insediato 19 mesi fa, impegnandosi a fare luce sul crimine dopo che le conclusioni dell'ultimo governo sul caso sono state ampiamente criticate. I procuratori hanno annunciato il ritrovamento del frammento d'osso di Christian Alfonso Rodriguez Telumbre mentre mettevano nuovamente in discussione parti centrali della precedente storia ufficiale. Omar Gomez, il procuratore che ha supervisionato una nuova indagine sul caso, ha detto che gli investigatori dell'Universit austriaca di Innsbruck hanno identificato l'osso, che era tra i resti trovati nel comune di Cocula nello stato di Guerrero lo scorso novembre. "Questa una nuova era che rompe con la falsa narrativa, che ha precluso molte possibilit di ricerca e di ritrovamento", ha detto ai giornalisti. "A pi di cinque anni dall'incidente, sono stati identificati i resti umani appartenenti a una delle vittime". Dopo il loro rapimento da parte di membri corrotti della polizia nella citt sudoccidentale di Iguala, gli studenti sono stati uccisi e inceneriti dai membri della banda in una discarica di Cocula, secondo il racconto originale. Ma il frammento, la cui identificazione stata confermata da una squadra forense argentina, non stato trovato alla discarica di Cocula, ha detto Gomez. Alla fine del 2014, il Messico ha annunciato di aver identificato i resti di uno degli studenti, Alexander Mora. Le successive prove di un secondo studente non sono mai state definitivamente confermate.