Poliziotto rianimò bimbo precipitato da palazzo, il piccolo lo ringrazia

(Adnkronos) - Alcuni mesi fa un agente della Polizia di Stato del Commissariato di Sesto Fiorentino, libero dal servizio, soccorse e rianimò un bambino di tre anni caduto accidentalmente in strada dal terzo piano di un palazzo.

Questa mattina quel bambino, ormai fuori pericolo, si è presentato con i genitori e il fratellino più grande al Commissariato di Sesto per salutare e ringraziare con grande emozione il suo eroe in divisa.

L'episodio, oggi concluso a lieto fine, risale allo scorso 16 novembre: intorno alle 16.30 le grida della madre del piccolo richiamarono subito l’attenzione del giovane agente che senza perdere un istante si precipitò per verificare l'accaduto. Il bambino, apparentemente privo di vita, era riverso immobile a terra in arresto cardio-respiratorio, ma la determinazione del poliziotto, pronto a tutti i costi, a salvare quella vita innocente riuscì a superare ogni ostacolo.

Telefono alla mano, il poliziotto chiamò infatti i sanitari del 118, facendosi guidare passo dopo passo nella delicata procedura di rianimazione, che se praticata sul corpicino di un bimbo è tutt’altro che scontata.

Addestrato a fare il massaggio cardiaco alle persone adulte, l’agente, guidato telefonicamente da un sanitario esperto, distese con coraggio il bambino in posizione supina e, palmo destro sul suo petto all’altezza dello sterno, proseguì con leggere ma costanti pressioni.

Dopo due interminabili minuti il piccolo riprese a respirare, con grande gioia e commozione del suo 'salvatore'. Affidato subito dopo ai medici dell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, il bambino fu ricoverato in prognosi riservata dalla quale riuscì però ad uscire.

Oggi, in occasione della sua visita agli uffici di Sesto Fiorentino, il questore della provincia di Firenze Maurizio Auriemma, fortemente colpito per l'epilogo della vicenda, ha fatto avere in dono ai due piccoli fratellini lo zainetto e il cappellino della Polizia di Stato, consegnati personalmente dalla dirigente del Commissariato cittadino Alessandra Gemma. All'agente, protagonista della vicenda, il questore Maurizio Auriemma ha rinnovato le sue più sentite congratulazioni. Durante la visita, i due bimbi hanno infine avuto anche modo di salire a bordo di una volante della Polizia di Stato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli