Polmonite: 9 milioni di bambini rischiano di morire in un decennio -4-

Sim

Roma, 29 gen. (askanews) - "Il numero di vite che potrebbero essere salvate è potenzialmente molto più alto, visto che la ricerca non ha preso in considerazione fattori come la disponibilità di ossigeno medico, o l'azione per ridurre i livelli di inquinamento dell'aria, uno dei principali fattori di rischio per la polmonite. Questi risultati dimostrano ciò che è possibile. Sarebbe moralmente indifendibile stare a guardare e permettere che milioni di bambini continuino a morire per mancanza di vaccini, antibiotici economici e cure di routine con ossigeno", ha detto Kevin Watkins, Direttore generale di Save the Children.

Da parte sua, il Direttore generale dell'Unicef, Henrietta Fore, ha affermato: "Se vogliamo seriamente salvare le vite dei bambini, dobbiamo fare sul serio nel combattere la polmonite. Come dimostra l'attuale diffusione del coronavirus, questo significa migliorare l'individuazione tempestiva e la prevenzione. Significa fare la giusta diagnosi e prescrivere la giusta cura. Significa anche affrontare le principali cause di morte per polmonite, come la malnutrizione, la mancanza di accesso ai vaccini e agli antibiotici, e affrontare la sfida più difficile: quella dell'inquinamento atmosferico".(Segue)