Polmonite bilaterale: che cosa vuol dire esattamente?

·2 minuto per la lettura
3D Rendering,COVID-19 virus infection of human lungs
3D Rendering,COVID-19 virus infection of human lungs

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano dopo essere risultato positivo al coronavirus. L’infezione gli ha provocato, secondo quanto si apprende dagli ultimi bollettini del nosocomio, una polmonite bilaterale. Che cosa sappiamo di questo tipo di polmonite?

Innanzitutto è una polmonite che colpisce entrambi i polmoni con il coinvolgimento del tessuto interstiziale, quello, cioè, posizionato tra un alveolo e l'altro nella parte più profonda dell’apparato respiratorio.

VIDEO - Berlusconi: "infezione polmonare blanda, ma situazione è confortante"

Quali sono i sintomi?

I sintomi tipici sono febbre, tosse, mancanza di fiato, brividi, stanchezza, malessere generale. Anche se, come ha specificato Sergio Harari, direttore del Dipartimento di Medicina e dell’Unità Operativa di Pneumologia dell’ospedale San Giuseppe MultiMedica di Milano, sentito dal Corriere della Sera, “i sintomi non sono sempre necessariamente presenti tutti allo stesso tempo”.

Come viene diagnosticata?

La polmonite bilaterale viene generalmente diagnosticata tramite indagine radiologica prescritta dopo una valutazione completa dei sintomi e la visita con l’auscultazione. Tuttavia, se in alcuni casi può bastare la sola ecografia toracica, alle volte si rende necessaria una Tac.

Chi è più a rischio?

La mortalità da polmonite bilaterale coinvolge soprattutto “chi soffre di malattie croniche come per esempio diabete, patologie cardio-respiratorie (asma, bronchite cronica, scompenso cardiaco), poi i fumatori, gli anziani (gli ultrasessantacinquenni hanno un rischio triplo rispetto ai più giovani), i bambini e tutte le persone immunodepresse”. Lo ha spiegato Harari al Corriere, aggiungendo che in Italia “ogni anno vengono ricoverati in ospedale circa 150mila casi di polmonite e si registrano 9mila decessi, che rappresentano uno dei dati più bassi in tutta Europa, ma rimane ancora importante”.

VIDEO - Coronavirus, Pecoraro Scanio e Ghione: "Informare i cittadini sui rischi del fumo"

Come si cura?

A Berlusconi è stata diagnosticata una polmonite “al suo stadio iniziale”, il che significa, ha proseguito Harari, che “la terapia a questo livello della malattia è solo il supporto di ossigeno e eventualmente può essere utilizzato il cortisone”. Ma ha sottolineato: “Il fatto che la malattia sia a uno stadio iniziale non significa che non possa peggiorare nei prossimi giorni e naturalmente speriamo di no. Siamo ora in una fase prodromica in cui la malattia non è ancora totalmente espressa e non si può ancora sapere quanto verrà interessato il polmone in futuro. L’evoluzione, severa o più blanda, non si può conoscere in anticipo, bisogna attendere”.

VIDEO - Elettra Lamborghini e il matrimonio: "Chiederò a tutti gli invitati di fare il tampone"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli