Polmonite, nel mondo uccide un bambino ogni 39 secondi

Cro-Mpd

Roma, 12 nov. (askanews) - Un bambino muore di polmonite ogni 39 secondi secondo la drammatica analisi delle sei principali organizzazioni sanitarie mondiali: la polmonite - una malattia prevenibile - uccide più bambini di qualsiasi altra infezione L'anno scorso la malattia ha causato la morte di oltre 800.000 bambini di età inferiore ai cinque anni, in media un bambino ogni 39 secondi. La maggior parte dei decessi si è verificata tra i bambini di età inferiore ai due anni e quasi 153.000 bambini nel primo mese di vita. Lanciando l'allarme per questa epidemia dimenticata, sei importanti organizzazioni sanitarie e per l'infanzia oggi promuovono un appello per un'azione globale: ISGlobal, Save the Children, UNICEF, Every Breath Counts, Unitaid e Gavi, the Vaccine Alliance chiedono impegni concreti da parte di paesi più ricchi e dei donatori internazionali per combattere la polmonite. Insieme alla Fondazione "la Caixa", alla Fondazione Bill and Melinda Gates e USAID, il gruppo ospiterà il Global Forum on Childhood Pneumonia in Spagna il 29-31 Gennaio 2020.

Spiega Seth Berkley, CEO of Gavi, the Vaccine Alliance: "Il fatto che questa malattia prevenibile, curabile e facilmente diagnosticabile sia ancora la principale causa di morte al mondo di bambini piccoli è francamente scioccante. Abbiamo compiuto notevoli progressi nell'ultimo decennio, con milioni di bambini nei paesi più poveri del mondo che ora ricevono il vaccino pneumococcico salvavita. Grazie in gran parte al supporto di Gavi, la copertura del vaccino contro lo pneumococco nei paesi a basso reddito è ora superiore alla media globale, ma abbiamo ancora del lavoro da fare per garantire che ogni bambino abbia accesso a questo salvavita".

I finanziamenti disponibili per combattere la polmonite, però, sono molto inferiori rispetto a quelli destinati alla prevenzione di altre malattie. Solo il 3% dell'attuale spesa globale per la ricerca sulle malattie infettive è destinata alla polmonite, nonostante la malattia abbia causato il 15% dei decessi nei bambini di età inferiore ai cinque anni.

Henrietta Fore, Executive Director UNICEF, sottolinea: "Un forte impegno globale e maggiori investimenti sono fondamentali per la lotta contro questa malattia. Solo attraverso interventi protettivi, preventivi e terapeutici, efficaci in termini di costi, saremo in grado di salvare veramente milioni di vite.

La polmonite è causata da batteri, virus o funghi che impediscono ai bambini di respirare, poichè i loro polmoni si riempiono di pus e liquido. La polmonite è la principale causa di morte per i bambini di età inferiore ai cinque anni: nel 2018, 437.000 bambini sotto i cinque anni sono morti a causa della diarrea e 272.000 per la malaria.