##Polonia, bis Kaczynski: sovranisti tornano a dominare Parlamento

Coa

Roma, 14 ott. (askanews) - "Abbiamo motivi per gioire. Nonostante il fronte potente che si è schierato contro di noi, siamo stati in grado di vincere". Jaroslaw Kaczynski non nasconde la sua soddisfazione. Il successo del suo Partito Diritto e Giustizia (Pis) alle elezioni parlamentari di ieri in polonia non è mai stato in dubbio, ma la destra conservatrice del fratello dell'ex presidente polacco Lech Kaczynski, morto in un incidente aereo nel 2010, è andata oltre ogni aspettativa. Secondo i risultati quasi definitivi - dopo lo scrutinio del 91% delle schede -, il Pis ha ottenuto il 44,6% dei voti, pari a oltre 7 milioni e 230mila voti, in crescita rispetto alle elezioni di quattro anni fa, quando si fermò al 37,6%. Un risultato che per il Pis e la Destra Unita comporta la maggioranza assoluta della Sejm, il Parlamento di Varsavia, con 239 seggi su 460.

Nulla da fare, invece, per la Piattaforma civica liberal-conservatrice del presidente uscente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ora guidata da Grzegorz Schetyna. Accreditata del 26% delle preferenze dai sondaggi della vigilia, ha rispettato le previsioni, ottenendo il 26,7% dei voti, confermandosi all'opposizione. Così come "La sinistra democratica" di Wlodzimierz Czarzasty, che entrerà in Parlamento con il 12,3%. Ultima formazione a superare la soglia di sbarramento dell'8% sarà infine il Partito popolare polacco (Psl), che ha ottenuto poco più di un milione di voti, pari all'8,63%. (Segue)