Polonia domenica rinnova il Parlamento: Kaczynski senza rivali

Coa

Roma, 11 ott. (askanews) - Più di 30 milioni di persone sono chiamate al voto domenica prossima in Polonia per rinnovare il Parlamento del sesto Stato più popoloso dell'Unione europea. Le urne saranno aperte alle 6 del mattino e chiuderanno alle 20. La nuova composizione della Sejm ("Dieta") e del Senato - che contano rispettivamente 460 e 100 seggi - determinerà anche la natura del prossimo governo di Varsavia. E secondo i sondaggi non ci dovrebbero essere grandi sorprese: per l'opposizione polacca sarà difficilissimo scalzare dal potere la destra conservatrice di Diritto e Giustizia (Pis), guidata da Jarolaslaw Kaczynski, fratello dell'ex presidente Lech Kaczynski, morto in un incidente aereo nel 2010.

Secondo l'ultimo sondaggio pubblicato il 5 ottobre, il Pis e la sua Destra Unita - coalizione che vede la partecipazione di partiti di destra minori che sostengono l'ultimo esecutivo - sono accreditati del 48% delle preferenze, largamente in vantaggio rispetto alla Coalizione civica, ferma al 28%. Non un grande risultato per questo nuovo fronte creato assieme ai verdi e ad gruppi minori dal principale avversario del partito di Kaczynski, la Piattaforma Civica (Po) liberal-conservatrice del presidente uscente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ora guidata da Grzegorz Schetyna. Intorno al 13% naviga invece "La Sinistra democratica" di Wlodzimierz Czarzasty, ultima formazione che secondo i sondaggi dovrebbe superare la soglia di sbarramento dell'8%. (Segue)