Polonia,fermati attivisti Greenpeace mentre bloccano carico carbone

Dmo/Red

Roma, 10 set. (askanews) - La nave Rainbow Warrior di Greenpeace, ancorata nel porto di Danzica (Polonia), ha tentato ieri di impedire lo scarico di una spedizione di carbone importato dal Mozambico. Alcuni attivisti di Greenpeace sono stati fermati. Poco prima, a bordo di gommoni, gli attivisti avevano dipinto la scritta "Poland Beyond Coal 2030" sulla parte laterale della nave come parte di una protesta durante la quale gli attivisti mostravano anche altri striscioni con messaggi come "Nessun futuro con il carbone".

"Viviamo un'emergenza climatica e dobbiamo agire subito. Stiamo entrando in azione insieme a milioni di persone in tutto il mondo che chiedono la fine dei combustibili fossili. Non abbiamo tempo da perdere" dichiara Luca Iacoboni, responsabile della campagna clima Greenpeace Italia. (Segue)