Polonia, morto a 96 anni uno dei primi deportati ad Auschwitz -2-

Ihr

Roma, 23 lug. (askanews) - Il 27 febbraio 1943, fuggì con molti altri prigionieri polacchi, attraversando nudo a nuoto a -10 gradi un fiume parzialmente ghiacciato. Si unì alla resistenza. Dopo la guerra, superato il diploma di maturità studiò presso il dipartimento dell'aviazione della Scuola Politecnica di Cracovia. In seguito lavorò come ingegnere.

E' stato uno dei membri del Consiglio internazionale di Auschwitz, organo consultivo del premier polacco, responsabile della supervisione del sito commemorativo. Circa 1,1 milioni di persone furono sterminate ad Auschwitz-Birkenau fino alla sua liberazione avvenuta il 27 gennaio 1945, tra cui un milione di ebrei.