Polstrada Milano: riciclavano pezzi di auto rubate, 10 indagati

Red/Alp

Milano, 30 giu. (askanews) - La polizia stradale di Milano ha eseguito 10 custodie cautelari nei confronti di altrettanti italiani e stranieri per lo pi domiciliati in Brianza, e sottoposto a sequestro preventivo una societ di autodemolizioni di Monza. Lo ha riferito la stessa polizia, spiegando che l'indagine ha preso spunto da una segnalazione della Stradale di Venezia che, nel dicembre 2017, aveva scoperto a bordo di un tir diverse parti di auto "provento dell'attivit di riciclaggio dell'autodemolitore brianzolo".

Nell'aprile del 2018, coordinata dalla Procura di Monza, la Polstrada ha cos accertato attraverso appostamenti, pedinamenti, intercettazioni e acquisizioni documentali che l'autodemolitore "era uno dei principali centri di riciclaggio di veicoli rubati della Lombardia e i due soci proprietari (due fratelli) erano gli organizzatori di un'associazione a delinquere". Associazione "in cui rientravano" quattro soggetti che si occupavano di procurare i veicoli rubati e altri cinque che materialmente si occupavano di trasportarli e smontarli. Le parti, stipate in container, venivano poi rivendute a ricambisti dei Paesi dell'Est Europa, principalmente polacchi.

Grazie alle telecamere montate davanti all'ingresso dell'azienda, i poliziotti hanno documentato l'ingresso di ben 24 auto rubate in 38 giorni, individuando complessivamente 32 auto "oggetto di riciclaggio (alcune delle quali stato possibile recuperare e restituire agli aventi diretti) per un giro d'affari di circa 800mila euro".