Pomeriggio 5 nei guai: “Lo show di Barbara D’Urso svilisce la donna”

pomeriggio 5

Le immagini trasmesse a Pomeriggio 5 nelle giornate del 15 e del 18 ottobre scorsi “sviliscono la figura femminile”. Secondo quanto ha riportato il Comitato d’applicazione del Codice media e minori, infatti, ci sarebbe stata una violazione. Dopo quest’accusa, la conduttrice Barbara D’Urso potrebbe finire nei guai. Infatti, prosegue la nota, tali immagini “hanno valore diseducativo, rilevando l’inadeguatezza dei modelli femminili proposti dal programma ad un pubblico minorile”.

Pomeriggio 5 nei guai: la violazione

Il Comitato d’applicazione del Codice media e minori ha accusato il programma di Barbara D’Urso, Pomeriggio 5, di violazione. Le puntate andate in onda il 15 e il 18 ottobre 2019, infatti, avrebbero generato scalpore e svilito la figura della donna.

In un comunicato dell’autorità di legge: “Dobbiamo dare conto adesso di una notizia che riguarda la seduta del 16 dicembre del Comitato d’applicazione del Codice media e minori, che ha ravvisato una violazione del codice stesso nelle puntate di Pomeriggio Cinque trasmesse il 15 e 18 ottobre scorso per la messa in onda in fascia protetta di scene che sviliscono la figura femminile e perciò hanno valore diseducativo, rilevando l’inadeguatezza dei modelli femminili proposti dal programma ad un pubblico minorile”.

Nella suddetta puntata Barbara aveva ospitato l’attrice hard Malena che spiegava le sue tecniche di seduzione, mentre il 18 ottobre c’era ospite in studio Manuela Ferrera. La donna aveva mostrato il prosperoso décolleté per poi intavolare un litigio con Roger Garth. Barbara D’Urso ora potrebbe finire nei guai: sui suoi profili social non sono ancora apparsi commenti a tale riguardo.