Pomeriggio Cinque sotto accusa: violato il codice Media e Minori

PomeriggioCinquecodicemediaminoriviolato

Il comitato d’applicazione del Codice Media e Minori ha fatto sapere che nelle puntate di Pomeriggio Cinque del 15 e del 18 ottobre sarebbero state violate le normative previste dal codice.

Pomeriggio Cinque sotto accusa

Al programma di Barbara D’Urso, in una fascia oraria per altro non protetta, sarebbero state trasmesse immagini “svilenti” per la figura femminile. Lo ha fatto sapere il comitato d’applicazione del Codice Media e Minori, e la notizia è stata diffusa dal telegiornale. La messa in onda di tali immagini sarebbe stata ritenuta diseducativa per il pubblico di minori e pertanto avrebbe rivelato “l’inadeguatezza dei modelli femminili proposti dal programma ad un pubblico minorile.”

Protagonista della puntata l’ex attrice a luci rosse Malena – che mostrò al pubblico le proprie tecniche di seduzione – mentre per il resto si parlò anche dei vip che hanno scelto “la castità”.

L’episodio che potrebbe aver visto la violazione della normativa il 18 ottobre potrebbe essere stata l’ambigua battuta di Roger Garth all’indirizzo di Manuela Ferrara, entrambi ospiti nello studio del programma. Non si sa se verranno presi provvedimenti dopo che il comitato ha contestato i due episodi, né è certo di quali potrebbe trattarsi. Per il momento Barbara D’Urso non ha commentato la notizia, e certo non è la prima volta che i suoi programmi vengono accusati di essere diseducativi. Sulla vicenda si è espressa anche Selvaggia Lucarelli, che con un post su Facebook ha fatto sapere: “Il tg5 che deve fare ammenda pubblicamente per quello che manda in onda Barbara D’Urso a Pomeriggio 5. Poveri giornalisti. Poveri noi.”