Pompei, scoperta nuova tomba con una mummia: è giallo

·1 minuto per la lettura
Pompei, scoperta nuova tomba con una mummia: è giallo REUTERS/Ciro De Luca
Pompei, scoperta nuova tomba con una mummia: è giallo REUTERS/Ciro De Luca

È giallo a Pompei per il ritrovamento di una tomba particolarissima, a recinto, con una facciata decorata da piante verdi su fondo blu e una camera per l'inumazione in un periodo in cui nella città i corpi degli adulti venivano sempre incenerati. 

Il direttore del Parco Gabriel Zuchtriegel e Llorenç Alapont dell'Università di Valencia hanno dichiarato che si tratta di "uno degli scheletri meglio conservati della città antica".

GUARDA ANCHE - Scavi di Pompei: trovato un carro da cerimonia

La tomba, che risale agli ultimi decenni di vita di Pompei, appartiene a Marcus Venerius Secundio, un liberto che nella vita era stato prima il custode del Tempio di Venere. Un ex schiavo che dopo il riscatto aveva raggiunto un certo agio economico, abbastanza da potersi permettere una tomba di livello in un luogo di prestigio. 

I misteri non si esauriscono: nel recinto della tomba, alle spalle della cella sigillata nella quale era adagiato il corpo di Secundio, sono state trovate due urne, una delle quali in vetro appartiene ad una donna chiamata Novia Amabilis, forse la moglie del defunto. Non si spiega, però, perché alla signora sarebbe stato riservato un trattamento diverso. L'altro giallo riguarda la parziale mummificazione del cadavere di Secundio che potrebbe essere dovuta alla perfetta chiusura della camera sepolcrale, certo, ma anche ad una pratica di imbalsamazione.

GUARDA ANCHE - A Pompei restaurato l'affresco del giardino della Casa dei Ceii

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli