Pompeo accusa la Russia per gli attacchi hacker alle istituzioni Usa. Mosca nega

·1 minuto per la lettura

AGI - Il segretario di Stato Usa Mike Pompeo ha apertamente accusato la Russia di essere responsabile dell'attacco hacker dei giorni scorsi contro alcune istituzioni americane. "È stata un'impresa molto importante e credo che possiamo ora dire abbastanza chiaramente che sono i russi che si sono impegnati in questa attività", ha detto Pompeo durante la trasmissione The Mark Levin Show, un seguitissimo talk show radiofonico di impronta conservatrice. Il capo della diplomazia Usa ha denunciato un'operazione di grande portata che ha permesso di entrare in alcuni sistemi del governo americano. La Russia ha smentito con fermezza ogni coinvolgimento.   

Da quando sono emerse le prime indiscrezioni sull'attacco, la scorsa settimana, l'attacco si rivela sempre più ampio ed emergono nuovi obiettivi, anche fuori dagli Stati Uniti. "L'attacco è senza precedenti e ancora in corso", ha detto il presidente repubblicano della Commissione del Senato sull'intelligence, Marco Rubio, che ha evocato "una grande minaccia per lo Stato federale, le collettività locali, le infrastrutture cruciali e il settore privato".