Pompeo: Armenia e Azerbaigian rispettino il cessate il fuoco

AAA/Mal
·1 minuto per la lettura

New York, 27 ott. (askanews) - Il Segretario di Stato Usa Mike Pompeo ha parlato separatamente con i leader di Armenia e Azerbaigian, secondo una nota del Dipartimento di Stato, e li ha esortati a rispettare il cessate il fuoco negoziato dagli Stati Uniti, disatteso pochi minuti dopo la sua ratifica. Il portavoce del Dipartimento di Stato Morgan Ortagus ha detto che Pompeo ha parlato con il primo ministro armeno Nikol Pashinyan e il presidente azerbaigiano Ilham Aliyev, esortando entrambe le parti a rispettare gli impegni a cessare le ostilità e ha sottolineato che "non esiste una soluzione militare a questo conflitto". Il cessate il fuoco negoziato dagli Stati Uniti doveva scattare lunedì 26 ottobre alle 8, ma in pochi minuti l'Azerbaigian ha accusato l'Armenia di lanciare attacchi di artiglieria contro la città azera di Tartar e i villaggi vicini. Nel solito scambio di accuse, il ministero degli Esteri dell'Armenia ha risposto che le affermazioni dell'Azerbaigian sul cessate il fuoco violato "non corrispondono alla realtà e sono ovviamente provocatorie". Armenia e Azerbaigian sono in guerra da quasi un mese per il controllo del Nagorno-Karabakh, una regione separatista all'interno dell'Azerbaigian controllata da gruppi di etnia armena.