Pompeo chiama Lukashenko: "La Nato non vi minaccia"

·1 minuto per la lettura

AGI - Il segretario di Stato statunitense, Mike Pompeo ha telefonato oggi al presidente bielorusso, Alexander Lukashenko, accusato dall'opposizione di aver conquistato la rielezione dello scorso 9 agosto tramite brogli. Lo rende noto la televisione bielorussa, secondo la quale Pompeo avrebbe manifestato a Lukashenko il suo impegno per la salvaguardia della sovranità della Bielorussia e il desiderio di ulteriore cooperazione con il Paese.

La Bielorussia non deve avvertire la Nato come una minaccia, avrebbe detto Pompeo a Lukashenko, durante una telefonata il cui resoconto è fornito dalla televisione bielorussa Ont.

Lukashenko avrebbe sottolineato la forte alleanza con la Russia e la sua prontezza a rispondere, insieme a Minsk, a "minacce esterne". Il presidente bielorusso ha poi fatto gli auguri agli Stati Uniti per le elezioni e ha espresso un augurio personale al presidente Donald Trump.