Pompeo condivider palco (virtuale) con Tsai e Joshua Wong

Mos

Roma, 11 giu. (askanews) - La contemporanea presenza del segretario di stato Usa Mike Pompeo, della presidente taiwanese Tsai Ing-wen e dell'attivista democratico di Hong Kong Joshua Wong a un forum - sia pure solo virtuale - rishcia di far andare di traverso la prossima settimana a Pechino. Lo racconta oggi il South China Morning Post.

In particolare, il fatto che Pompeo e Tsai condividano lo stesso palco virtuale potrebbe essere letto da Pechino come una violazione della politica dell'"Unica Cina".

L'evento in questione il Copenhagen Democracy Forum (18-19 giugno), al quale prender parte anche la vicepresidente della Commissione europea Vera Jourova in rappresentanza dell'Ue. E, dopo che la Cina ha pi voltre accusato gli Stati uniti e Taiwan di essere detro i disordini a Hong Kong, chiaro che la presenza contemporanea di arcinemici come Tsai e Wong con Pompeo sar urticante per Pechino.

Dal canto loro gli Usa hanno tentato di serrare le fila con alleati e non contro la Cina, anche proponendo un allargamento del G7 a quattro altre nazioni (India, Australia, Corea del Sud e Russia), senza ottenere in verit grande ascolto. Inoltre hanno accusato Pechino di essere responsabile di molti dei danni provocati dalla pandemia COVID-19.

L'evento organizzata dall'Alleanza delle democrazie, un gruppo fondato dall'ex segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen e avr uno specifico dibattito dedicato alla situazione a Hong Kong.