Ponte bruciato a Roma: l'ansia dei residenti per le ripercussioni

·1 minuto per la lettura
Ponte bruciato a Roma, residenti preoccupati per le ripercussioni sul traffico da domani
Ponte bruciato a Roma, residenti preoccupati per le ripercussioni sul traffico da domani

All’indomani dell’incendio scoppiato tra i quartieri Ostiense e Marconi a Roma che ha visto prendere fuoco il Ponte dell’Industria, alcuni cittadini si sono recati sul posto per vedere di persona l’accaduto. Altri raccontano la loro testimonianza. Tutti, tuttavia, sono accumunati dalla preoccupazione delle conseguenze di questo avvenimento.

Incendio Ponte di Ferro a Roma: la preoccupazione dei cittadini sul traffico

In primis preoccupa il traffico, per chi proviene ad esempio dal quartiere Monteverde, ma non solo. Una cittadina, infatti, dice che:

“É sicuramente preoccupante per il traffico, perchè è l’unico ponte per andare dall’altra parte della città, se non non si vuole arrivare a prendere gli altri ponti molti più lontani e complicati. Questa era l’unica strada diretta per raggiungere la portuense ed altri luoghi”

La buona notizia è che si vocifera che non sembra che il ponte abbia avuto danni strutturali, quindi dovrebbee essere riaperto quanto prima. Anche se:

Siamo romani e siamo italiani, quindi il poco tempo si trasforma sempre in lunghi mesi“, dice una passante.

Incendio Ponte di Ferro a Roma: la testimoniza dei reisdenti

Altri residenti di un condominio nei pressi del ponte, invece, raccontano come hanno vissuto la situazione:

“Abbiamo sentito uno scoppio, la puzza di gomma bruciata e di gas. Subito è andata via la luce e siamo scesi in strada. Si sono sentite anche delle grida di aiuto venire dagli accampamenti lungo il Tevere, poi abbiamo visto le fiamme. Pian piano abbiamo visto il rogo crescere e avvolgere il ponte”..

Incendio Ponte di Ferro a Roma, Italgas: “Non alimentato dalle tubature”

Nel frattempo, un portavoce Italgas informa che:

“Dalle verifiche condotte già nelle prime ore della mattinata, le condotte del gas che corrono lungo il ponte di ferro all’Ostiense, prontamente isolate chiudendo le valvole a monte e a valle, non hanno subito danni dall’incendio né lo hanno alimentato. Il servizio di distribuzione del gas nella zona prosegue regolarmente e non ha subìto interruzioni. L’esiguità dei consumi di queste ore consente per il momento di poter fare a meno dell’apporto di gas proveniente dalle condotte chiuse”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli