Ponte del 25 aprile, il meteo divide l'Italia: le previsioni

·3 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Aprile con connotati invernali, con le prossime ore in cui sembrerà di essere tornati in inverno al Nord con 1 metro di neve fresca sulle Alpi occidentali. Ma se i fiocchi bianchi cadranno via via a quote più basse fino ad imbiancare le alture a 1200-1300 metri nel Settentrione, sarà invece l’inizio di una fase mite e soleggiata al Sud, con 25-27°C tra domani e lunedì.

Dal punto di vista sinottico una bassa pressione ha iniziato la sua corsa Giovedì in Irlanda scendendo ieri su Spagna e Francia: in queste ore sta entrando da Ovest sull’Italia con i fenomeni più intensi previsti tra Piemonte e Liguria. Intorno al Lago Maggiore avremo le piogge più insistenti con abbondanti nevicate sulle Alpi Pennine e Lepontine, poi i fenomeni si estenderanno dal pomeriggio a gran parte del settentrione e alla Toscana.

I venti, dopo l’intensa Sciroccata degli ultimi 2 giorni, si disporranno da Sud-Ovest quindi di Libeccio: come si intuisce facilmente dal nome, il vento soffia dalla Libia. La provenienza ‘libica’ va però relazionata all’isola di Zacinto dove era posizionata la Rosa dei Venti nei tempi antichi, si tratta quindi di un vento da Sud-Ovest che può essere caldo o freddo: il Libeccio dei prossimi giorni sarà un Libeccio freddo associato alla perturbazione atlantica di cui abbiamo parlato sopra.

In buona sostanza avremo un sabato con piogge al Nord e parte del Centro, sole prevalente al Sud. La domenica sarà una fotocopia del sabato, il lunedì 25 aprile dovrebbe vedere un miglioramento al Centro-Nord con tempo variabile e poche piogge. Nel frattempo al Sud vivremo una fase stabile e soleggiata, ottima per i vacanzieri del Ponte, seppur con qualche nuvoletta in transito per ricordare che siamo in Primavera.

Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.ilmeteo.it, conferma infatti che domani le temperature saranno in sensibile calo al Nord con valori massimi di circa 5°C sotto la media del periodo. Al Sud, al contrario, avremo un’anomalia termica positiva: in pratica picchi di 25-27°C rispetto al clima di fine aprile, che normalmente fa segnare massime di 20-21°C.

Insomma un’Italia divisa in 3, maltempo al Nord, instabile al Centro con piogge intense sull’Alta Toscana e soleggiato al Sud. La Primavera quest’anno mostra tutte le facce tipiche di questa stagione; quando arriverà un campo di alta pressione stabile, schizzeremo improvvisamente oltre i 30°C.

NEL DETTAGLIO:

Sabato 23. Al Nord: nuova perturbazione in arrivo al Nord-Ovest e poi dal pomeriggio sera anche al Nord-Est, neve sulle Alpi. Al Centro: dal pomeriggio sera maltempo sull’Alta Toscana, soleggiato altrove. Al Sud: bel tempo.

Domenica 24. Al Nord: instabile con piogge sparse e neve oltre i 1200-1300 metri. Al Centro: più instabile sul versante tirrenico con piogge anche intense sull’Alta Toscana. Al Sud: prevalenza di sole.

Lunedì 25. Al Nord: instabile con piogge isolate. Al Centro: più instabile in Toscana, sole e nuvole altrove. Al Sud: prevalenza di sole.

Tendenza. Italia divisa in 3: prevalenza di sole al Sud, incerto al Centro, instabile al Nord con piogge sparse fino al 26 aprile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli