Ponte Morandi, comitato: puntare dito contro veri responsabili

Fos

Genova, 7 feb. (askanews) - "Non serve prendersela con Toscani ma continuare a puntare il dito verso i veri responsabili, per avere giustizia e per impedire che mai più, la ricerca di grandi profitti con mezzi illeciti e sprezzanti della sicurezza e della vita umana, causi tragedie immani". Lo scrive in un post su Facebook il comitato Liberi Cittadini di Certosa.

"Tra foto di gruppo, frasi choc, alzate di scudi e fotografi - prosegue il post - la verità resta sfocata sullo sfondo. Sembra un titolo di Lina Wertmuller, ma è lo story board di questo film, in cui l'indignazione si scatena verso l'uomo di paglia distogliendo non solo l'attenzione dai comprimari, ma fornendo addirittura un assist al protagonista principale".

"Politici e cittadini scagliati contro Toscani - sottolineano i Liberi Cittadini di Certosa - comitati che organizzano flash mob contro un personaggio che è salito agli onori della cronaca per una pessima frase, senza dubbio cinica e riprovevole, ma che è responsabile solo di se stesso e non certo del crollo del Morandi e dello stato disastroso e pericoloso di molte delle nostre infrastrutture. Lo hanno capito molto bene i parenti delle vittime del crollo del ponte, che hanno accettato le sue scuse". (segue)